Agricola Fratelli Rossi

Storia dell’azienda

Nasce nel dopoguerra, negli anni ’50 da Stefano Rossi che faceva il fruttivendolo e praticava un’agricoltura di sussistenza tipica di quell’epoca. I suoi figli Giuseppe e Roberto, seguirono le sue orme dalla metà degli anni ’60.

All’inizio dell’attività l’azienda, che si trovava nel centro storico della città, il mitico Cantun Sciatin, era la classica fattoria con animali da cortile: galline, anatre, oche, conigli, mucche… che venivano accudite dalla moglie di Stefano, Giuseppina detta Pina; produceva principalmente quelle colture atte alla loro nutrizione, in particolar modo prato da fieno e mais.

Nel corso degli anni si è dovuto abbandonare l’allevamento e ci si è concentrati maggiormente sulla produzione di cereali: orzo, grano e mais. I trattori diventarono sempre più grandi e si comprarono anche due mietitrebbie, la prima risale addirittura alla metà degli anni ’60; erano gli unici della zona che all’epoca possedevano dei mezzi così imponenti, tanto che lavoravano anche i terreni degli altri contadini di Bollate e dei paesi limitrofi.

La sede aziendale venne anche spostata dal centro cittadino alla periferia di Bollate, in una zona verde e più consona all’attività.

Negli anni ’90, a causa della crisi del settore, il figlio di Roberto, Andrea, che nel frattempo era diventato perito agrario, suggerì una nuova direzione all’azienda, improntandola prevalentemente sulla manutenzione del verde pubblico e privato. Mentre Emanuela decise di continuare gli studi a livello universitario e di conseguire la laurea in Agronomia.

Ora Andrea ed Emanuela vogliono continuare con la stessa passione il lavoro dei loro genitori e dei nonni, cambiando nuovamente indirizzo aziendale ed hanno deciso di intraprendere la coltivazione dei piccoli frutti (mirtilli, ribes, lamponi e more), provando anche trasformarli in ottima marmellata.

Inoltre hanno deciso di trasmettere questo entusiasmo anche alle nuove generazioni creando degli spazi adibiti ad aule e laboratori dove bambini di tutte le età potranno avvicinarsi a questo mondo.